Le manopolazioni di Booking.com

Roman Cheplyaka le elenca in un articolo — dal ‘qualcuno ha appena prenotato questa stanza’ alla super offerta, Booking manipola i visitatori generando un senso d’urgenza che spesso non esiste.

Interessante come esempio e lunga lista di cose da non fare se volete essere rispettati dai vostri utenti.

2 risposte a “Le manopolazioni di Booking.com”

  1. kOoLiNuS ha detto:

    Sono diversi anni che Booking usa questo approccio.

    Non ricordo prenotazioni dove non apparisse un banner “5 utenti stanno vedendo questa stanza” … oppure “solo 1 stanza disponibile”

    Mi è sempre sembrato tutto abbastanza finto e lampante nella sua falsità…

  2. Emanuele ha detto:

    Acquisto su Booking circa 4000€ di alberghi l’anno. Nel mio caso, il portale, ha un monopolio molto più grande di quello che ha Amazon nell’acquisto di beni. Concordo che i metodi utilizzati sono esageratamente strillati e non rendono serena la navigazione. Ormai conosco cosa apparirà mentre navigo così la mia mente ha imparato a filtrare ma riconosco possa non essere così per tutti.
    Ciao,
    Emanuele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *