Portare “Stacks” su Windows

Poveri utenti Windows sempre a correre dietro a Mac OS e cercare di portare sul loro misero sistema operativo tutte le funzioni che gli mancano e che, seppur tacitamente, ci invidiano.

Stacks per esempio è una di quelle: il comodo sistema che permette di avere un accesso comodo e graficamente appagante al contenuto delle cartelle presenti nel dock, introdotto da Apple circa un anno addietro con il rilascio di Leopard, è stato infatti portato su Windows da un’utente che molto probabilmente ce lo osservava da lungo tempo.

L’ha chiamato StandaloneStack e permette ai poveri Windows User di usufruire in qualche modo delle meraviglie di Mac OS, seppur dopo un procedimento di installazione macchinoso e per nulla user friendly.

Se poi il povero utente, dopo aver tribulato tutto il pomeriggio per portare un pezzetto di Macintosh all’interno del suo Windows, sentisse l’esigenza di avvicinarsi maggiormente all’originale, può anche tentare di installare Rocketdock, che mette a disposizione una mal riuscita copia del Dock.

Se poi si sentisse ancora insoddisfatto il consiglio è uno solo, e anche molto semplice: comprati un Mac!

[Via Applecow]

16 risposte a “Portare “Stacks” su Windows”

  1. Key ha detto:

    L’arroganza infantile è una prerogativa utente apple..

  2. Philapple ha detto:

    Suvvia, è tutto enfatizzato: si tratta di un articolo ironico. Uno ci spera che gli altri lo capiscano, invece tutte le volte qualcuno si arrabbia e scrive commenti simili.

    Inizio a pensare che, forse, una prerogativa dell’utente windows sia la mancanza di uno spirito ironico. Eh.

  3. luca ha detto:

    da utente mac mi sento schifato da questo articolo. vatti a nascondere per farvore.

  4. isa1970 ha detto:

    …beh da un “Maestro Blogger” che da febbraio avrà raccattato sì e no 10 commenti…..

  5. iMario ha detto:

    lasciali perde Phil é tutta invidia del pene :P A me er tuo blogghe me piace.

  6. thelordofthepc ha detto:

    Ma dai ragazzi, era completamente ironico, e poi bisogna ricordarsi che pure lui è stao un windows user, no?

  7. Donao ha detto:

    eheheh simpatico anche se un po eccessivo, ma nel complesso secondo me segue la realtà.

    hai mai visto leopard brico pack per xp ??? fa sembrare l’xp simile nell’aspetto al mac os

    non solo ha imitato lo stack ma molto altro come lo spotlight, l’effetto trasparenza della barra… lo sfondo… etc.

  8. duxDuck ha detto:

    Forse qualche utente Windows potrebbe sentirsi effettivamente offeso, l’articolo originale non aveva proprio l’obiettivo di deridere così, ma diciamo che la “sottile” ironia è ancora vagamente percepibile :-)

  9. luca ha detto:

    Sottile ironia ? Siete fucilati ragazzi !
    Post come questo mi fanno venire voglia di vendere il mio mac…

  10. isa1970 ha detto:

    Bravo Luca vendilo, tanto il tuo “bel” blog lo puoi seguire anche con Windows…

  11. luca ha detto:

    Mentre te continuearai ad utilizzare il mac solo per digitare 4 commenti da nerd su blog del genere….

    yawn

  12. isa1970 ha detto:

    …per farmi commentare da dei subnerd…

  13. AranBanjo ha detto:

    Poveri Windows users :)
    Suvvia un po’ di pietà! Già hanno da soffrire nell’uso quotidiano tra antispyware, antivirus e firewall :)

    Ciao

  14. dovella ha detto:

    Beh , questa castroneria è stata sviluppata da un bambino di 14 anni spagnolo ancor prima che uscisse leopard in RTM
    Ed erano queste cagate qui http://dovellas.spaces.live.com/blog/cns!B957C4A398135A12!493.entry

    Adesso invece usiamo cose diverse
    http://i35.tinypic.com/2mecvtx.jpg

  15. Franz ha detto:

    Ignorate i commenti di Dovella, non è nemmeno capace di inserire un link al suo FINTO blog, l’unico al mondo dove non è possibile commentare le sue minchiate.

    Anche Luca è un WinBoy, ignoratelo. Non è vero che è un Mac user, ne ha solo posseduto uno per “rubare” qualcosa, poi ci ha installato Windows e Linux, per cui non fa testo. Può anche smentire e dire “chi ti conosce”, ma sappiamo tutti che un Mac User non parlerebbe come lui. Addirittura credo che adesso se ne sia liberato e non ce l’abbia più.

    PS: Filippo, gran bel pezzo.

  16. Franz ha detto:

    Dimenticavo, Dovella perché vieni a trollare qui in un sito Mac dichiarato?
    Ti sembra bello irrompere con le tue “castronerie”?
    Ritorna nei tuoi sottoscala abituali, a cuccia!!! Subito, altrimenti pubblico anche qui il tuo Nome, Cognome, cellulare, indirizzo etc…

    :-D